Made in Sud_Italy

Uno stormo in volo dietro la campagna di Marsala_ mentre si corre via sul battuto stradale, a sinistra lo stagno, a destra le uve passate.(cn,nov.2013)

Uno stormo in volo dietro la campagna di Marsala_ mentre si corre via sul battuto stradale, a sinistra lo stagno, a destra le uve passate.(cn,nov.2013)

Abitare a Sud è difficile ed unico insieme, una storia emotiva e culturale da sempre. Una sfida che mette tensione e ti provoca quotidianamente. La partenza e la restanza a Sud sono uguali, ti scoinvolgono e coinvolgono nella stessa maniera.

Devi esser-Ci e re-Agire. Devi viverci e partire per tornare. Devi camminare, osservare, ascoltare, incontrare, scriverne e raccontarne.

Per questo motivo nasce ergoSud ed il suo blog.

Nelle sue categorie aperte ai commenti vi sono i pensieri di ogni giorno, quelli che attraversano la storia di r-esistenza quotidiana (1) Giorni che sai..meridiani e civili; vi sono le riflessioni per una nuova questione meridionale che non passi dalla vecchia rivendicazione dell’avere ma dell’essere con (2) le Demografie utili a Sud (donne, giovani e immigrati); poi le speranze di chi per necessità e non per scelta (3) vive altrove, pensando a Sud, il contributo di pensiero e di progettualità che continua ad offrire; le idee per (4) la città-territorio: bene comune, il nostro conto in banca per la qualità della vita; poi la difesa e la garanzia (5) dei diritti di cittadinanza, quelli che avvicinano il Sud a qualsiasi Nord, secondo un federalismo solidale, che sono capaci di offendersi e reagire per ogni tipo di vilipendio e di regresso; (6) i progetti sostenibili e le visioni possibili, quelle che si possono costruire con chi vive di domani, per chi non nutre solo bisogni da pancia vuota, per chi crede che ancora vivere a Sud sia si difficile, ma intensamente unico.