La pulizia delle aiuole e delle piazze in citta’: c’è differenza tra gli scouts ed il M5S però’….

Mi è capitato di vedere ieri in rete le fotografie della generosa azione di decoro ed igiene ambientale che hanno fatto i rappresentanti del M5S in città ripulendo P.zza Carmine (Reggio Calabria, centro storico). Sarà che è’ una piazza che mi sta molto a cuore, per come e’ stata violentata, trasformata, agghindata con una fontana di alta pasticceria in epoca contemporanea senza mai zampilli di felicita’, con piante assai grasse e poco identitarie e acclimatate allo smog; senza alcun rispetto di quello che storicamente quella piazza di mercato era, senza il marciapiede e le luci led, senza le panchine che si affacciano sulle strade, senza il parcheggio a perimetro. Era una piazza urbana, che aveva gli edifici come scena, la pavimentazione vulcanica assai liscia e continua…una facciata di chiesa a confrontarsi con le belle facciate di palazzi senza chiedere permesso e senza ritagliarsi pezzi, assisteva nelle giornate feriali al mercato, nella domenica al suo ritrovarsi con la gente.
Ha fatto bene il M5S ad intervenire nella pulizia delle aiuole, della piazza…tra l’altro trattasi del loro ingresso alla sede del movimento, ha fatto bene il movimento-così ho pensato- vedendo le foto in rete: da “cittadini” hanno dato l’esempio per tutti “i cittadini”‘ prendendosi cura di uno spazio pubblico e collettivo, lasciato tra gli altri, al degrado, alla mancanza di cura…
Oggi ho attraversato la piazza, ne ho apprezzato il lavoro, fin quando…li’ proprio li’ in quell’aiuola ho trovato una specie di installazione…5 stecche con le stelle in punta…una specie di marchio di azione, insomma un modo per dire:”qui siamo passati noi” (cfr foto); nell’aiuola della fontana spenta le stelle..erano rimaste in tre…forse qualche bambino aveva portato via quel segnale.
Ho ricordato, ho riflettuto. Con gli scouts, capitava spesso che pulivamo i boschi e le aiuole ed al massimo mettevamo targhette per riconoscere le specie delle piante e dei fiori, non ci firmavamo, avevamo imparato ed educavamo i ragazzi a questo, che…le azioni di cittadinanza fossero anonime e collettive, per essere solo educative. Non hanno bisogno di portare la firma, hanno la necessità di creare un sentimento ed un precedente. L’intervento sui beni collettivi se è’ politico (nel senso dei beni comuni) non più essere autoriale. La città impara da se stessa quando il laboratorio e’ attivo e non firmato. Certo, cio’ avrebbe altro significato se oltre la pulizia, li ci fosse stato un oggetto nuovo, un segnale portato per l’utilità comune, dove firmarsi significava…”chiedetelo a noi ancora, perché lo sappiamo fare..”. Ma pulire una piazza, sistemare un’aiuola e segnare la generosità di quel gesto, con una firma e’ come rendere privato un gesto che se è’ collettivo, e’ pubblico, di tutti..dove tutti si devono poter riconoscere, nessuno escluso, tutti inclusi. Insomma dove le stelle tornano a brillare, perché ognuno si sceglie la sua, lasciandola in cielo.
p.zzacarmine1carmine2

Comments: 4

  1. Vorrei segnalare che qualche giorno fa un’azione simile é stata portata avanti a piazza De Nava da un gruppo, proprio di scout, del MASCI.

  2. Una piazza declassata, pardon declastellata…come gli hotel a 5 stelle quando gli ispettori trovano la piscina senz’acqua o il WC senza il sigillo di garanzia

  3. Bel commento, anche a me sta a cuore quella piazza…tanti ricordi, ma fa riflettere sopratutto quello che dici alla fine. Privatizzare i gesti di solidarietà e persino quel senso civico che dovrebbe essere patrimonio comune è il frutto malato del fare ogni cosa per apparire. Sembra diventato il problema principale della politica: dare un “segnale”, che ci importa se è reale…… strada in salita per chi si sforza di guardare più in là e lavorare davvero per il cambiamento. Ma bisogna provarci……….In bocca al lupo e buon lavoro professoressa !

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.