Reggio alla 2a stazione: ” si puo’ anche cadere ma non prendetevela con Dio.”

Ph.c.nava

Ph.c.nava

Ph.B.Lottero

Ph.B.Lottero

Ph.B.Lottero

Ph.B.Lottero

Ieri ( venerdi’ santo…) sul corso Garibaldi il passaggio delle varette, recitava l’ultima via della croce di Quaresima. Il freddo umido, il vento ed un cielo autunnale in primavera erano la scena di questo passaggio. Anche dove la croce era già passata il megafono raccontava che accadeva più avanti. Non c’era molta gente a seguire, vuoi per il tempo incerto, vuoi per questa città incerta.
Camminavamo anche noi con piede veloce , ma certe croci piene di passione ci hanno fermato. Accanto a me una signora teneva stretto il testo della via crucis.
L’ha piegato verso di me che ho gettato giù su quel foglio i miei occhi per seguire e cercare quelle righe urlate al megafono in quel momento…”questa città sembra caduta nella disperazione e senza futuro, ma gli uomini non se la prendano con Dio…”.

Si, ineffetti qui non e’ Dio che se l’e’ presa con gli uomini. Buona resurrezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.