I miei Auguri #2014. “Se ci fosse la riscossa dei generosi contro ogni cosa”: meglio spolverarsi le ali che lucidarsi le catene.

(foto cn, Finirà il mondo ma noi no, ott.2013, dalle Serre verso RC)

(foto cn, Finirà il mondo ma noi no, ott.2013, dalle Serre verso RC)

Il 2014 potrebbe veramente essere un anno nuovo solo se ci fosse una vera riscossa dei generosi.

Sono stati anni così pieni di cose, quelli trascorsi, che la gente ha pensato che tutto fosse “cosa”, ha confuso anche le persone e le storie e le ha fatte diventare “cose”.

Sono diventate cose le risorse della terra, cose inesauribili, esaurite.

Sono diventate cose le risorse umane, cose inutilizzabili, esodabili.

Sono diventate cose le attività delle persone, cose sostituibili, eventi cliccabili.

Sono diventate cose le parole dietro i pensieri, cose replicabili, taglia ed incolla.

Sono diventate cose le sfide politiche, cose opinabili, in-credibili.

Sono diventate cose le speranze di futuro, cose rare, non contendibili.

Sono diventate cose le resistenze di democrazia, cose da pazzi, disgrazie umane.

Sono diventate cose la memoria e la cultura, cose senza PIL, dismesse.

Sono diventate cose le nostre città, cose da far quadrare, bilanci falliti.

Sono diventate cose la tolleranza e la coesione, cose da lesinare, bocche cucite.

Sono diventate cose la giustizia sociale e l’equità, cose da poveri, Sud.

Sono diventate cose le donne, i giovani ed i bambini, cose da includere, esclusi.

Sono diventate cose il coraggio e la legalità, cose di cose e di casa, spettacolini ed edizioni.

Sono diventate cose la competenza e l’esperienza, cose opinabili, conquiste e furti.

Sono diventate cose la lealtà e la verità, cose bugiarde, difese e nascondini.

Sono diventate cose la poesia, la prosa ed i racconti, cose per tutti, non di ognuno.

Sono diventate cose l’anima, i sentimenti, le relazioni, gli amori, cose turnabili e replicabili, a “cose fatte”.

… Sono diventate cose…. (ognuno può continuare con altre cose..)

Si, sono stati anni di cose, anni pienissimi di cose per gente distratta ed offesa da queste cose, per chi non ha disdegnato di essere cosa e per chi non ha capito cosa…adesso ci vorrebbe un anno senza queste cose.

Dovremmo sperare in una riscossa dei generosi, quella che non trattiene ognuno sulle proprie cose, ma che ti scaglia verso gli altri, per ogni cosa che non sia la tua, cosa esclusiva, escludente.

Un Augurio davvero per tutti noi, per un#2014 nuovo, per non vivere di cose, da schiavi e padroni. Meglio spolverare le ali che lucidarsi le catene.

Non ci si sieda sul passato che non puo’ essere altro che un solitario e sfondato sofà.

(C.Nava, da una nota su facebook del 30 dicembre 2013)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.